Logo La Cerqua albero
Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

torna allo shop

Amaro Sibilla

Amaro Sibilla

Bottiglia  50 cl.
L’Amaro Sibilla si lega alla storia ed agli antichi usi dei Monaci Benedettini e dei Monti Sibillini da cui prende il nome.
Questo amaro, ancora oggi, si ottiene rigorosamente da un decotto su fuoco a legna di genziana, china ed altre preziose piante officinali. Viene dolcificato esclusivamente con il miele dei Monti Sibillini e poi lungamente decantato e rifinito a tela prima di essere imbottigliato.

Disponibile

 24,00

Disponibile

L’Amaro Sibilla fu inventato nel 1868 da Girolamo Varnelli che mise a frutto la sua grande esperienza erboristica per avere un prodotto che fosse un “medicamento antimalarico e antifebbrile” per i pastori che nella transumanza contraevano la malaria.

L’Amaro Sibilla, premiato a Roma nel 1902 ed a Torino nel 1909, per la sua storicità e per l’immutata qualità di gusto ed ingredienti, viene attualmente riconosciuto da esperti assaggiatori come una delle eccellenze assolute nella classifica degli amari.

Per gustarlo secondo tradizione, assaporatelo come ottimo fine pasto.

L’Amaro Sibilla possiede caratteristiche di struttura, aroma e colore molto apprezzate anche da tanti barman che, oltre a servirlo liscio, lo trovano interessante con ghiaccio, spremuta d’arancia, gassosa o con cola e mixato con vermouth o vino. Piacevole anche in versione spritz.

Ingredienti: acqua, decotto(genziana, erbe officinali, incluso chinino), alcool, miele dei Monti Sibillini, zucchero caramellato.
Gradazione: 34%

 

 

Amaro Sibilla

Amaro Sibilla

Disponibile

 24,00

Disponibile

Bottiglia  50 cl.
L’Amaro Sibilla si lega alla storia ed agli antichi usi dei Monaci Benedettini e dei Monti Sibillini da cui prende il nome.
Questo amaro, ancora oggi, si ottiene rigorosamente da un decotto su fuoco a legna di genziana, china ed altre preziose piante officinali. Viene dolcificato esclusivamente con il miele dei Monti Sibillini e poi lungamente decantato e rifinito a tela prima di essere imbottigliato.

L’Amaro Sibilla fu inventato nel 1868 da Girolamo Varnelli che mise a frutto la sua grande esperienza erboristica per avere un prodotto che fosse un “medicamento antimalarico e antifebbrile” per i pastori che nella transumanza contraevano la malaria.

L’Amaro Sibilla, premiato a Roma nel 1902 ed a Torino nel 1909, per la sua storicità e per l’immutata qualità di gusto ed ingredienti, viene attualmente riconosciuto da esperti assaggiatori come una delle eccellenze assolute nella classifica degli amari.

Per gustarlo secondo tradizione, assaporatelo come ottimo fine pasto.

L’Amaro Sibilla possiede caratteristiche di struttura, aroma e colore molto apprezzate anche da tanti barman che, oltre a servirlo liscio, lo trovano interessante con ghiaccio, spremuta d’arancia, gassosa o con cola e mixato con vermouth o vino. Piacevole anche in versione spritz.

Ingredienti: acqua, decotto(genziana, erbe officinali, incluso chinino), alcool, miele dei Monti Sibillini, zucchero caramellato.
Gradazione: 34%