Logo La Cerqua albero
Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

torna allo shop

Lacrima Di Morro D ‘Alba DOC Superiore – INostra – Cantina Bolognini Stefano

Il Lacrima di Morro d’Alba è un vino che rischiava la scomparsa ma che ha ripreso vita nel 1985, allorché ha ottenuto il riconoscimento della DOC.

Disponibile (ordinabile)

 18,00

Disponibile (ordinabile)

Il Lacrima di Morro d’Alba è un vino che rischiava la scomparsa ma che ha ripreso vita nel 1985, allorché ha ottenuto il riconoscimento della DOC. La sua produzione è consentita nella provincia di Ancona, nella ristretta area di sei Comuni di cui Morro d’Alba ne è il centro, il “cuore”, un territorio prevalentemente collinare dolce con un godibile clima mediterraneo. Prodotto
dall’omonimo vitigno autoctono, con molte probabilità, il suo nome deriva dal fatto che il suo chicco, quando raggiunge la maturazione, “piange”, si lacera e lascia gocciolare, “lacrimare” il suo contenuto.

Zona di produzione: Morro d’Alba – Italia
Uvaggio: Lacrima 100%
Esposizione: sud
Altitudine: 150/190 m s.l.m.
Terreno: misto argilloso
Sistema di allevamento: guyot
Densità di impianto: 3300 ceppi/ha
Resa per ettaro: 60q uva/ha
Vendemmia: manuale, ottobre
Raccolta: in cassette
Vinificazione: fermentazione controllata
Maturazione: in botti di acciaio
Affinamento: in bottiglia, 10 mesi
Gradazione alcolica: 14,5% vol
Temperatura di servizio: 16/18 °C

Lacrima Di Morro D ‘Alba DOC Superiore – INostra – Cantina Bolognini Stefano

Disponibile (ordinabile)

 18,00

Disponibile (ordinabile)

Il Lacrima di Morro d’Alba è un vino che rischiava la scomparsa ma che ha ripreso vita nel 1985, allorché ha ottenuto il riconoscimento della DOC.

Il Lacrima di Morro d’Alba è un vino che rischiava la scomparsa ma che ha ripreso vita nel 1985, allorché ha ottenuto il riconoscimento della DOC. La sua produzione è consentita nella provincia di Ancona, nella ristretta area di sei Comuni di cui Morro d’Alba ne è il centro, il “cuore”, un territorio prevalentemente collinare dolce con un godibile clima mediterraneo. Prodotto
dall’omonimo vitigno autoctono, con molte probabilità, il suo nome deriva dal fatto che il suo chicco, quando raggiunge la maturazione, “piange”, si lacera e lascia gocciolare, “lacrimare” il suo contenuto.

Zona di produzione: Morro d’Alba – Italia
Uvaggio: Lacrima 100%
Esposizione: sud
Altitudine: 150/190 m s.l.m.
Terreno: misto argilloso
Sistema di allevamento: guyot
Densità di impianto: 3300 ceppi/ha
Resa per ettaro: 60q uva/ha
Vendemmia: manuale, ottobre
Raccolta: in cassette
Vinificazione: fermentazione controllata
Maturazione: in botti di acciaio
Affinamento: in bottiglia, 10 mesi
Gradazione alcolica: 14,5% vol
Temperatura di servizio: 16/18 °C