Logo La Cerqua albero
Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

torna allo shop

Zuppa dei Conti La Bona Usanza

Zuppa nutriente e salutare realizzata con prodotti delle nostre colline marchigiane.
Legumi e cereali della nostra tradizione con l’aggiunta di famose spezie orientali per un gusto nuovo e proprietà organolettiche eccezionali.

Peso 300 gr.

Disponibile

 11,50

Disponibile

La cooperativa La Bona Usanza crede che conservare e riproporre in forma attuale ciò che si è tramandato sia il primo impegno dei soci della cooperativa che, a Serra De’ Conti, sulle colline del Verdicchio, presentano piccole produzioni, lavorate in modo artigianale.

INGREDIENTI: cicerchia di Serra De’ Conti decorticata (Presidio Slow Food), lenticchie, fagiolo solfino e triccole de la Bona Usanza, favetta di Fratte Rosa decorticata (Presidio Slow Food), farro perlato e grano San Carlo spezzato della Comunità del cibo di San Marcello, cipolla di Suasa disidratata, mela dell’abbondanza essiccata di Urbino, zenzero e curcuma.

Come prepararla?
Preparare un classico soffritto di sedano, carota e cipolla, aggiungere brodo (300 ml. ogni 50 gr. di preparato) e versare la quantità desiderata di zuppa (senza ammollo preventivo). Far bollire per 30/35 minuti aggiungendo, secondo i propri gusti, un rametto di rosmarino, uno spicchio d’aglio o una foglia d’alloro, timo o salvia.
Si consiglia di servirla con dadini di pane tostato e un filo di buon olio extravergine e pesto di basilico.
Con l’intera confezione si ottengono 6 porzioni di zuppa.

Zuppa dei Conti La Bona Usanza

Disponibile

 11,50

Disponibile

Zuppa nutriente e salutare realizzata con prodotti delle nostre colline marchigiane.
Legumi e cereali della nostra tradizione con l’aggiunta di famose spezie orientali per un gusto nuovo e proprietà organolettiche eccezionali.

Peso 300 gr.

La cooperativa La Bona Usanza crede che conservare e riproporre in forma attuale ciò che si è tramandato sia il primo impegno dei soci della cooperativa che, a Serra De’ Conti, sulle colline del Verdicchio, presentano piccole produzioni, lavorate in modo artigianale.

INGREDIENTI: cicerchia di Serra De’ Conti decorticata (Presidio Slow Food), lenticchie, fagiolo solfino e triccole de la Bona Usanza, favetta di Fratte Rosa decorticata (Presidio Slow Food), farro perlato e grano San Carlo spezzato della Comunità del cibo di San Marcello, cipolla di Suasa disidratata, mela dell’abbondanza essiccata di Urbino, zenzero e curcuma.

Come prepararla?
Preparare un classico soffritto di sedano, carota e cipolla, aggiungere brodo (300 ml. ogni 50 gr. di preparato) e versare la quantità desiderata di zuppa (senza ammollo preventivo). Far bollire per 30/35 minuti aggiungendo, secondo i propri gusti, un rametto di rosmarino, uno spicchio d’aglio o una foglia d’alloro, timo o salvia.
Si consiglia di servirla con dadini di pane tostato e un filo di buon olio extravergine e pesto di basilico.
Con l’intera confezione si ottengono 6 porzioni di zuppa.